Archivi tag: Zotero

Web 2.0, recensioni in rete

La rete è veramente un posto magico, e anche aggrovigliato. Certo che c’è il rischio di essere un poco autoreferenziali, come diceva Franco Carlini, in questo post in cui recensiva Cass Sunstein (Università di Chicago): io cito lui, lui cita me, io guardo cosa fa l’altro che guarda cosa fa lui che io ho già guardato ecc… Ma, d’altra parte, cosa si fa quando si è in una compagnia (da quella delle gite fuori porta a quella archivistica?) Il web rende forse più evidenti certi meccanismi. A me interessano questi argomenti, e altri che non c’entrano niente ma che fanno parte della mia storia. Ma, avendo in mente il rischio di autoreferenzialità, non si escludono anche incontri casuali. Non solo archivi, o solo femminismo, in questo blog. C’è libertà di scelta! (poca, direbbe qualche maskio sciovinista!)

Bene, bando alle ciance, e avanti con le citazioni. Ho già segnalato lo studio di Richard Cox e studenti. Guardate come è ben recensito da Archivista (il quale è soddisfatto, tambien él mismo, che una delle “vacas sagradas” del mondo archivistico cominci a pronunciarsi a favore degli archivi 2.0).

Segnalo anche in casa nostra questo convegno, per chi non fosse iscritto a Archivi23 (la lista degli archivisti, da cui giunge la mail)

“Archivio di Stato di Trieste” <as-ts@beniculturali.it>

Si terrà il 14 dicembre prossimo a Trieste, presso l’Archivio di Stato (Via La Marmora 17), l’ormai tradizionale Giornata di confronto tra archivisti e bibliotecari, organizzata da AIB e ANAI FVG, dall’Archivio di Stato di Trieste e dalla Soprintendenza archivistica FVG. Il tema prescelto per questa VIII edizione è Archivista e bibliotecario: professioni in evoluzione.

Nell’occasione saranno anche disponibili gli atti precedenti.

Programma

Ore 9.30

Indirizzi di saluto

Grazia Tatò, Sezione Friuli Venezia Giulia ANAI,Antonella Passone, Sezione Friuli Venezia AIB

Ore 10.00

Sessione mattutina

presiede Pierpaolo Dorsi,Soprintendenza archivistica per il Friuli Venezia Giulia

MAURO GUERRINI, Presidente nazionale AIB

Il bibliotecario tra l’impegno in biblioteca e la presenza nel contesto internazionale: una professione che si evolve

CONCETTA DAMIANI, Direttivo nazionale ANAI – gruppo di lavoro sulla certificazione della professione

La certificazione dell’archivista. L’attività del gruppo di lavoro per il riconoscimento professionale

CLAUDIO GAMBA, Delegato AIB per “Professione e lavoro”

Definizione e riconoscimento della professione del bibliotecario

ROBERTA CUPELLI, Regione Friuli Venezia Giulia ­ Direzione centrale lavoro, formazione, università e ricerca

“Nuove energie per le libere professioni”: la legge regionale n. 13 del 22 aprile 2004, interventi in materia di professioni

ore 13.00

Buffet

Ore 14.30

Sessione pomeridiana presiede Pier Giorgio Sclippa

Università degli studi di Udine

GIULIANA CASARTELLI, Sistema bibliotecario dell’Ovest Como

L’esperienza dei profili professionali della Regione Lombardia applicata ad un sistema bibliotecario

DIMITRI BRUNETTI, Università degli Studi di Torino

L’archivista e il bibliotecario in Piemonte: percorsi di formazione e mercato del lavoro fra differenze e integrazione

GIUSEPPE MUSCIO, Associazione nazionale Musei scientifici

La Carta nazionale delle professioni museali promossa dalla Conferenza Permanente delle Associazioni museali italiane: alcune valutazioni

ANTONIO MONTEDURO Segretariato Esecutivo dell’Iniziativa Centro Europea

Esperienze internazionali di formazione in ambito archivistico

Dibattito e chiusura dei lavori

Chi intendesse partecipare all’iniziativa è pregato di inviare una mail per l’iscrizione, che è comunque gratuita, a:

Archivio di Stato di Trieste – via La Marmora, 17 – Trieste

tel. 040390020-040947251; fax 0409380033; e-mail as-ts@beniculturali.it

Sarà rilasciato attestato di partecipazione.

Il direttore dr. Grazia Tatò


Veramente qui non si fa nessun accenno a nuove tecnologie o web2.0, ma, chissà, potrebbe essere sottinteso quando si parla di “evoluzione delle professioni di bibliotecario e archivista”. O no? chi ci andrà vedrà. Io no, anche perchè c’è in contemporanea il convegno veneziano.

Ultima nota: Zotero è veramente delizioso. Copia e memorizza non solo indirizzi web, ma intere pagine, e da la possibilità di archiviarle in modo razionale in cartelle, ricercarle, annotarle, linkarle, taggarle e molte altre cose ancora. Si può consultare i materiali anche off line. Ma, essendo un’estensione di Firefox, si istalla nella sua root. Non da la possibilità di scegliere un’altra partizione del disco, più libera. E scaricando intere pagine web, con annessi e connessi, viene ad essere occupato un sacco di spazio. Io che sto cercando di far durare un giorno in più il mio computer, a tappo da parecchio tempo, non credo che potrò usarlo per ora. Ma chissà, se Babbo Natale volge uno sguardo benevolo nella mia direzione…

 

2 commenti

Archiviato in archivi, tecnologie

Convegni e torte di mele

Mi sono iscritta, spero non troppo avventatamente, a un convegno che si terrà a Venezia il 14 dicembre e che segnalo qui: “L’evoluzione dell’accessibilità informatica”, organizzato dalla Biblioteca Nazionale Marciana – Progetto CABI e dalla International Webmasters Association/The HTML Writers Guild (IWA/HWG).
Sono stata attirata da queste frasi, leggibili nella pagina del programma: “Negli ultimi anni si assiste ad un esponenziale moltiplicarsi dell’offerta di Cultura e di servizi nel Web con iniziative, progetti e varie attività dai più svariati e validi contenuti.
Un fattore di frustrazione è, purtroppo, l’accessibilità di tutto ciò.
Non tutti riescono a fruire in egual modo dei contenuti offerti, e per questo è necessario riaffermare un principio di democrazia su un mezzo di comunicazione e di informazione che sta diventando di uso comune per tutti i cittadini.
È quanto mai importante allargare a tutti la possibilità di accedere ai servizi attraverso le nuove tecnologie, senza alcuna distinzione sociale, conoscitiva o economica…”

In realtà, leggendo il programma, c’è una coincidenza abbastanza generica con i miei interessi e competenze, ma mi pare interessante l’interrogativo che muove il convegno. E poi, (se non parlano troppo difficile!), posso sempre imparare qualcosa di nuovo…

Saltando di palo in frasca, anzi, da un sito a un altro, che si dice di Zotero? che sicuramente moltissimi già conoscono, ma per chi invece arriva sempre un po’ dopo, come me, mi sembra come la promessa di una torta di mele e una cioccolata calda in una taverna a Cogne, dopo una passeggiata nella neve, a meno sette gradi. Irresistibile.

Per ora sto esplorando la Guida. Le possibilità che promette sembrano facilitare molto il lavoro di archiviazione ordinata di risorse dal web, che ormai è una parte importante di qualunque lavoro di ricerca. Beh, ora mi decido, lo scarico e ci provo. A presto!

Lascia un commento

Archiviato in convegni, tecnologie