Archivi tag: Jenny-Rovegno

Genealogie

Emily e Greg: una cugina (di secondo grado) e suo marito ci sono venuti a trovare dalla ‘Merica. Abbiamo passato

cousins

family tree: Emily e Giovanna

alcune ore guardando una stupenda genealogia, completa di decine di fotografie, di tutti i rami del clan ligure di Domenico Rovegno (padre della mia nonna paterna Jenny Rovegno). Ai Rovegno’s ho gia dedicato un paio di post, qui, qui.

Anche Emily ha dedicato molto tempo alla ricostruzione dei legami genealogici (e affettivi) tra le varie componenti di questo sterminato clan. Il bisnonno Rovegno ha avuto infatti qualcosa come 14 figli, di cui sono vissuti almeno in 11…Emily  ha messo insieme una commovente serie di immagini, mariti e spose, bambini, zie, ragazzi,

family tree, Emily

soldati…di schiatta ligure/americana con innesti di molte altre genti. Naturalmente le fotografie sono frutto di legami mantenuti e rinnovati tra tutti quanti: ora Emily, dopo una visita al paesello degli ancestors (Tribogna) si recherà a Napoli per visitare un’altro ramo della sua famiglia (i parenti della madre). Ma la sorpresa e la bellezza dell’incontro è stata anche di sapere che Emily, che è ostetrica, è di ritorno da un soggiorno di tre mesi in Palestina, dove, come volontaria, ha tenuto un corso di aggiornamento in una locale università. Anche il marito Greg è un attivista antiapartheid e nel pacifismo internazionale. Peccato che il mio inglese basico non mi abbia permesso di approfondire meglio – in ogni caso, è stato un bell’incontro, con scambio di mail e la promessa di contribuire reciprocamente a completare con le foto dei figli e dei nipoti il “family tree”. Ho “toccato con mano”, attraverso il paziente lavoro genealogico di Emily, quanto sia importante il “sapere” chi si è, da dove si viene. E che ciò non è affato legato a una ideologia “sangue e suolo”, comunitaristica in senso deteriore. Anzi, proprio il contrario: come anche l’attività solidale di Emily dimostra.

family tree, pictures

Proprio in questi giorni  sto leggendo un libro, “Traveling Heritages”, frutto di un convegno e di un progetto sulla memoria delle comunità emigrate portato avanti dallo IIAV, storico Centro delle donne olandese, con donne marocchine, surinamesi e delle Indie orientali. Molto interessante; mi è venuta voglia di studiare anche qui da noi come iniziare a fare qualcosa sull’argomento. Ne ho cominciato a parlare in giro e ho avuto l’impressione che sia come una fiammella in una prateria: potrebbe divampare un bel fuoco…

Emily and Mimma (93)

Annunci

3 commenti

Archiviato in memoria