Archivi tag: Gelmini

Gelmini e Legge 133: manifestazione di Genova

paesegiovani

paese non per giovani

genova 30/10/08

genova 30/10/08

gelminbidracula1

gelmini

Domani ci sarà a Roma la manifestazione nazionale dell’Onda e della CGIL e Uil sulla scuola, di cui tutti e tutte sapete tutto, quindi non mi dilungo. Voglio solo segnalare l’intervento del collettivo universitario Figliefemmine di Bologna, che da’ una lettura femminista della lotta in corso contro la 133. Qui il loro post sul Serverdonne. E ora qualche foto della splendida manifestazione genovese del 30 ottobre scorso. Trentamila persone, non solo giovani. Che poi hanno continuato tutti i giorni a fare cose, lezioni all’aperto, lezioni per bambini, cortei, interventi, letture pubbliche, occupazioni…insomma, ci credono, sono bravi/e, tenaci, saggi/e. Ci sono anche docenti con loro, maestre, ricercatori, precari/e, cittadini/e interessati, facce note e sconosciute. Veramente un sacco di gente. Che la forza sia con noi…

contro l'ignoranza
ignoranza2

tagli

mariuccia-maestra

una maestra

progresso1

ricerca pubblica

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in ribellarsi è giusto

La Gelmini non fa bene ai bambini

Fotografie della manifestazione di questa mattina a Genova, contro la “controriforma” Gelmini e tutto il resto. Hanno partecipato maestre, genitori e bambini sia della materna che delle elementari, e un bel nmanifestazione anti Gelminiumero di studenti universitari. Abbiamo rivisto amici, vicini di casa, vecchi compagni e compagne che lavorano nella scuola. Ogni giorno si registra un attacco ai “beni comuni”, sempre più becero e squallido. Ieri la scuola e le “classi differenziali” per i bambini immigrati, oggi contro la riduzione dei gas serra…di tutto questo ben scrive  dettagliatamente Femminismo-a-Sud
Già. Ci vorrebbero divisi, zitti, e se non zitti, morti.

Non sarà facile riuscire a difendere tutti questi beni, materiali, immateriali e di conquiste culturali e civili (tra le poche durature di cui ci possiamo vantare, noi, la generazione degli anni ’60) da questi attacchi frenetici e anche un po’ deliranti; il nano con la cuffia in testa continua a dire che il tempo pieno sarà raddoppiato:  ma la scuola al pomeriggio serviva a imparare, non a parcheggiare i bambini in attesa che i genitori tornino dal lavoro. E poi, chi lo farebbe? La maestra “unica” già distrutta dalle cinque o sei ore mattutine? siete mai stati in un asilo o in una scuola elementare all’ora di pranzo, avete mai misurato i decibel durante la ricreazione? roba da mettersi le cuffie come per il compressore dei lavori stradali.  Ne vedremo delle belle. E non è che l’inizio: l’autunno è appena cominciato!

bambini

Ps. Oggi 18/10.
Segnalo il posti-it di Giuliano Galletta sul Secolo XIX di oggi:

Gasparri: «Speriamo che
i bambini portati alle
manifestazioni da dei
cattivi genitori diventino
in futuro dei buoni
cittadini». Speriamolo.
Per lui, invece, temo che
non ci sia più speranza.

1 Commento

Archiviato in ribellarsi è giusto