Spiaggia di giugno

Spiaggia vicino a Santa Teresa di Gallura, in giugno, un pò sgranata perchè l’immagine che la mia amica Adriana mi ha spedito era più piccola. Ma così si capisce che c’era vento, il mare mosso, nessuno in giro…

Arrivo, tra pochi giorni. Almeno spero. Non vedo l’ora…

Poi faremo anche un giro nei luoghi natali di Antonio Gramsci – quest’anno le “memorie patrie” (cominciate con la “Casa bianca” di Garibaldi a Caprera l’anno scorso) continuano sulla stessa linea di sinistra. Anzi, che più di sinistra francamente non si può. Speriamo di trovare il luogo (la casa natale di Gramsci) in una situazione più accessibile di quella di Garibaldi: che è certamente aperta e visitabile, a patto di correre come dannati e vedere tutto in dieci minuti…chissà se ora la situazione è cambiata.
Consultando il sito internet della Casa museo gramsciana sembrerebbe che ci siano buone premesse: mi pare curato con vero interesse e dedizione. Vedremo…

Annunci

4 commenti

Archiviato in memoria

4 risposte a “Spiaggia di giugno

  1. Paolo

    Buone vacanze! 😀

    Io son sempre qui a sgobbare… ;P

  2. Eh mio caro, io ho già sgobbato! e in realtà continuo a sgobbare, anche se non solo per procacciarmi il panino e il burrino; ora anche per scelta “volontaria” – se una nasce sgobbona, c’è poco da fare…
    Non dirmi che non farai un poco di ferie! magari qualche gita in barca sul fiume (non mi ricordo come si chiama il fiume della tua città), in mezzo a nuvolette di zanzare corazzate…
    Baci, Pa.

  3. Paolo Gardois

    Ciao. Sei poi andata a Ghilarza? Io ci sono stato poche settimane fa… che emozione!!
    In quel paese, meraviglioso, quel silenzio, quei colori forti e quei contrasti. Quel pomeriggio di primo agosto, la biblioteca piccola e piena di libri, il piano di sopra semplice e abbagliante. Vorrei già tornarci.

    A presto.
    Paolo

  4. deffe

    Caro Paolo G., si, sono stata a Ghilarza, tappa importante di un viaggio molto bello nel centro sud della Sardegna. Le mie impressioni sulla casa natale di Gramsci sono un po’ contradditorie, con l’emozione, come la tua, ma anche la frustrazione per alcuni aspetti che mi sembrano problematici. Ne vorrei scrivere dopo averci pensato un po’, spero in qualche prossimo post. Sono tornata da pochi giorni, ho il cervello ancora frullato…
    A rileggerci, Paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...