Segnalazione di incontri sugli archivi

L’IBC, Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, organizza l’8 e 9 maggio a Bologna un grosso Convegno dal titolo “Standard e formati di scambio per l’interoperabilità dei sistemi archivistici

Riporto l’inizio della presentazione:

Standard, condivisione, interoperabilità sono parole d’ordine sempre più diffuse anche nel mondo degli archivi, caratterizzato da una complessità che fino ad un decennio fa sembrava impossibile da governare con strumenti partecipati a livello nazionale e internazionale. Ma nell’epoca delle risorse digitali gli archivi, come le biblioteche e i musei, necessitano di soluzioni interoperabili per la condivisione delle risorse informative, senza con ciò penalizzare la qualità, la specialità e la ricchezza dell’analisi e del lavoro descrittivo dei diversi settori.
Agli standard di comunicazione delle descrizioni archivistiche, aspetti teorici e loro applicazione all’estero e in Italia è dedicato il Convegno internazionale Standard e formati di scambio per l’interoperabilità dei sistemi archivistici organizzato, presso l’Oratorio di San Filippo Neri l’8 e 9 maggio dall’Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, con la collaborazione dell’Archivio di Stato di Bologna e il contributo delle Fondazioni del Monte di Bologna e Ravenna e Cassa di Risparmio in Bologna.

Il seguito lo trovate sul web

Segnalo inoltre l’incontro organizzato a Firenze dalla Fondazione Rinascimento digitale, sul tema della conservazione degli archivi sonori.

C’è anche a Roma il 26 maggio un convegno che mi interessa molto: cercherò di andarci.

Intanto vi riporto qui le indicazioni:

Osservatorio Tecnologico per i Beni e le Attività Culturali

Archivi, biblioteche e Web

Roma, 26 maggio 2008
Biblioteca nazionale centrale, Sala Conferenze
Viale Castro Pretorio 105
00185 Roma

Seminario a cura di
Ministero per i beni e le attività culturali
Direzione generale per gli archivi
Direzione generale per i beni librari
Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche
Osservatorio tecnologico per i beni e le attività culturali
Progetto MINERVA EC

con il patrocinio dell’Associazione italiana biblioteche

ingresso gratuito, iscrizione obbligatoria, cedola da inviare entro il 20 maggio 2008

Info: sara.moretto@beniculturali.it
Tel. 06 49210425

versione stampabile
Programma (PROVVISORIO)

9,00 Registrazione

9,30 Inizio dei lavori

9,30-10
Antonia Pasqua Recchia (Direttore generale per gli archivi)
Maurizio Fallace (Direttore generale per i beni librari)

10-10,30
Rossella Caffo
CulturaItalia: un accesso integrato al patrimonio culturale italiano
Campagna “Aderisci al portale”

10,30-10,50
Antonio De Vanna (CNIPA)
Accessibilità dei siti web pubblici: stato dell’arte a tre anni dalla legge 4/2004

10,50-11,10
Consuelo Battistelli (Consulente per l’accessibilità)
Il web culturale “visto” da un utente particolare

11,10-11,30
Maria Teresa Natale (OTEBAC)
Minerva EC: dal Manuale della qualità dei siti web culturali al Manuale sui bisogni degli utenti del web

11,30-12,00
Giovanni Solimine (Università di Roma La Sapienza)
Susanna Giaccai (Regione Toscana)
Biblioteca & Web

12,00-12,30
Pierluigi Feliciati (Università di Macerata)
Daniela Grana (Istituto Centrale per gli Archivi)
Archivio & Web

12,30-12,50
Vanni Bertini (Associazione italiana biblioteche)
AIB-WEB: l’esperienza dell’AIB dalla fase eroica alla difficile maturità

13,00-14,00
Pausa pranzo

14,00-17,00
Siti web di archivi e biblioteche: presentazione di buone pratiche

Biblioteca nazionale Marciana, Venezia (Maurizio Vittoria)
Archivio di Stato di Siena (Carla Zarrilli, Federico Valacchi)
Biblioteca civica di Cologno Monzese (Annalisa Cichella)
Archivio del MART
Biblioteca Sala Borsa, Bologna (Simona Brighetti)
Archivio di Stato di Udine (Roberta Corbellini)
Sistema bibliotecario di ateneo, Università di Trento (Monica Agostini)
Archivio di Stato di Prato (Diana Toccafondi)
Biblioteca di storia moderna e contemporanea, Roma (Gisella Bochicchio)

Dibattito

Annunci

5 commenti

Archiviato in archivi, beni culturali, tecnologie

5 risposte a “Segnalazione di incontri sugli archivi

  1. v.

    Scusami il commento off topic, ma volevo ringraziarti per essere tra i tuoi link. Anche tu sei nei miei, nella rubrica Segnaletica. Sicuramente meno “emozionante” della tua Bravissime, ma spero ti faccia piacere
    Buona domenica
    v.

  2. deffe

    Mi fa molto piacere e ne sono onorata! Grazie. Per un “soffio” non ci siamo conosciute a Torino: io ho assistito al seminario di Liliana Ellena (molto bello) giovedì mattina – mi ha detto che tu avresti tenuto l’incontro seguente sul tema del razzismo…mi spiace molto non aver potuto esserci. Sarà per un’altra volta!
    Un caro saluto, Paola

  3. entro anch’io off topic per segnalare che su archivistica e dintorni si commenta l’uscita di brunetta sulla ennesima promessa (minaccia?)di dematerializzazione…quella delle pagelle
    aspettiamo i vostri pareri…
    ciao federico

  4. deffe

    Oggi mia figlia, 35 anni, insegnante di storia e italiano in un istituto tecnico/professionale “di frontiera”, di ritorno stremata dopo una giornata di riunioni, incontri, formazione obbligatoria e altre arcidiavolerie (lascito non ancora metabolizzato del precedente ministro Fioroni), con le fiamme alle narici mi parlava della nuova ministra per l’Istruzione e del suo curriculum: pare che in sostanza si sia laureata in legge e abbia organizzato i circoli del PDL nell’Italia del Nord. Naturalmente le nuove parole d’ordine saranno consequenziali a tale profonda conoscenza della scuola italiana. Pagelle elettroniche sul web? ha ha, ma mi faccia il piacere…direbbe Totò. Il magma primordiale della scuola italiana è capace di inghiottire tutto e rimasticarlo per anni…lasciando la situazione tale e quale. Ci facciamo una scommessa da due euro? e forse in questo caso ci si salverà con la resistenza passiva all’insegna della incompetenza, inadempienza, demotivazione e rassegnazione; forse diventerà meritorio il non fare o fare poco o fare quello che si è sempre fatto: si ridurrà la portata dei disastri. Forse…

  5. v.

    Cara Paola, infatti sono appena rientrata da Torino… ma mi auguro avremo altre occasioni per conoscerci
    A presto
    v.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...