Piccola soddisfazione…

Siamo ancora in estate, e l’argomento si adegua al clima vacanziero. Ritorno a parlare della meschina attitudine di molti frequentatori di spiagge di cercare di accaparrarsi un posto, per se e famiglia, amici e compari, ricoprendo la spiaggia di asciugamani, ombrelloni, sdraio ecc., vuote. Questa abitudine, impunita, mi ha fatto andare in bestia durante le ultime vacanze in Sardegna. Soprattutto mi ha colpito l’acquiescenza, la rassegnazione degli altri bagnanti, quando era più che evidente che si trattava di sopruso, e di gratuita prepotenza. Se non si reagisce davanti a queste banali soperchierie quotidiane, forse si perde  il senso del rispetto di sè e degli altri…
Ora una buona notizia. In Liguria, dove, è noto, le spiagge sono in media piccolissime e il problema si presenta grave, l’amministrazione comunale di Diano Marina, con l’intervento addirittura della Capitaneria di Porto, ha punito questi furbastri con una solennissima multa di più di mille euro ciascuno. Ah, come sono contenta. Speriamo che serva di lezione, e di esempio per gli altri. Viva la spiaggia libera, ma libera veramente! e speriamo di trovare posto, alla prossima andata al mare…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in ribellarsi è giusto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...